Perfetta

bocca che batti contro le tempie

un canto di dimore gitane;

per te indosso lune antenate,

con ossi di cervo orno il mio collo,

percuoto la casa con lame lucenti,

e  ti offro

incenso nella teca di vetro,

un piccolo dono di neve.

 

Annunci