Quando gli alberi entrano nella mia casa
la mia casa diventa il ramo più alto dove la luce
cade senza sconto. Si tende, si flette, fa che il vento
la colga fino all’ultima radice e lei diventa metà
della montagna, metà il cielo.

Fin dove ho risveglio cerco la mutazione
che hanno i pioppi: restano
alla terra con il corpo che canta più del canto,
ma compiono l’andare nel silenzio,
facendo la bellezza solo essendo.

Così vorrei sentire le mie mani,
la schiena, i lobi, i fianchi
restare sul selciato a dir le cose
senza voce andare incontro alle persone,
col mio poco : amare,
guardare questo incontro che illumina, sostiene,
che abbraccia, coglie e fa e tiene, tiene, fa.

 

 

fiume oglio e alberi

lungo il fiume Oglio

 

Annunci