Sì.
Dalla gola del lupo alla tua bocca il sì della prima fienagione – distesa
alla soglia del sì – oscurata –  ceduta alle mire, nei campi – coi lampi alle unghie.
Scavallata sul dorso del sì il sì della selva.
Quanto ancora mia, quanto mai nel sì che assesta la frusta
– e colpi di lingua e sì giù dalle gole.
Presa di schiena mi invero – più dolce, più  alta dell’acqua.
E lenta – muta – ai tuoi piedi legata – negata – sì.

 

Geoff Brown

foto Geoff Brown

Annunci